Notizie

“Pechino aprirà in Pakistan
la sua seconda base
militare all’estero”




pakistan-economy-poverty-focus_f8782926-daf4-11e6-bfdf-9650955a20b7

 

La Cina aprirà prossimamente una base militare in Pakistan, vicino al porto di Gwadar, snodo strategico della nuova via della Seta lanciata dal presidente Xi Jinping. La notizia non ha ancora conferme ufficiali, ma viene riportata oggi dal quotidiano hongkonghese in lingua inglese South China Morning Post.

 

“La Cina deve costruire un’altra base a Gwadar per le sue navi da guerra, perché quello di Gwadar è un porto civile”, ha rivelato al giornale di proprietà del colosso cinese Alibaba l’analista militare Zhou Chenming. Un’altra fonte vicina all’Esercito popolare di liberazione ha confermato che l’esercito cinese costruirà una base militare simile a quella recentemente inaugurata a Gibuti (nel Corno d’Africa), la prima all’estero.

 

Questa settimana il sito internet basato a Washington Daily Caller aveva rivelato che la decisione sarebbe stata presa nei recenti incontri tra alti funzionari militari pakistani e cinesi e che l’installazione sorgerà precisamente nella penisola di Jiwani, al confine con l’Iran.

 

malacca

 

 

Quello di Gwadar è IL porto del China-Pakistan Economic Corridor (CPEC) il corridoio che collegherà la regione cinese dello Xinjiang con il Mare arabico e che permetterà a petrolio e merci cinesi di evitare l’attraversamento dello Stretto di Malacca.

 

Secondo Zhou, inoltre “la flotta cinese che pattuglia il Golfo di Aden e altre navi da guerra che scortano le petroliere cinesi nell’Oceano indiano hanno bisogno di una base per la manutenzione e la logistica perché in Pakistan non possono trovare molto di ciò di cui hanno bisogno”.



Commenti


Articoli correlati