Home About Us Archivio



Dante in Cina

Eric Salerno ricostruisce in un prezioso racconto la storia “perduta” di Eugenio Zanoni Volpicelli, console generale italiano nella Cina del sud a cavallo tra Ottocento e Novecento

...continua a leggere

Tutte le incognite della TPP

La Trans Pacific Partnership che esclude la Cina subirà al Congresso Usa il fuoco incrociato di lobbisti e sindacalisti. L’accordo, il cui contenuto resta in parte segreto, promette di liberalizzare gli scambi ma impone anche vincoli… e potrebbe essere scavalcato da intese asiatiche più inclusive

...continua a leggere

Falsa partenza per Jing-Jin-Ji

“Pechino-centrico e obsoleto”. L’urbanista Pan Jiahua boccia il progetto di un terzo cluster (da 110 milioni di abitanti) di metropoli tra la capitale, Tianjin e lo Hebei che dovrebbe ricalcare lo sviluppo di quelli sullo Yangtze e sul Fiume delle Perle: va corretto in fase d’implementazione

...continua a leggere

SOE, la riforma delle riforme

Gli investimenti diretti verso l’estero della Cina sono appannaggio quasi esclusivo delle aziende di Stato. Ma i timori dei paesi destinatari sono eccessivi, perché le SOE si stanno trasformando: largo alla proprietà mista e a finalità (il profitto) slegate dagli obiettivi politici di Pechino

...continua a leggere

Cina-Russia, così vicine così lontane

Il rapporto tra Pechino e Mosca lascia intravedere una rivoluzione nelle relazioni globali? Molti ritengono di sì, eppure si tratta soprattutto di un’alleanza tattica che non mira a sovvertire l’ordine mondiale ma a proteggere le loro azioni “fuori dalle regole” dalle punizioni dell’Occidente

...continua a leggere

La svolta di Abe e il Giappone reale

I cittadini nipponici non stanno diventando più nazionalisti. L’estrema destra resta marginale, mentre le politiche del premier non mirano a proiettare all’estero la potenza del Paese, ma a dargli capacità di difesa “normali” e la possibilità di partecipare alla risoluzione dei problemi globali

...continua a leggere

La dura lezione della bolla

Rafforzare i meccanismi di controllo ma lasciar fare il mercato. Lo chiede l’autorevole quindicinale “Caixin” all’indomani dell’energica azione del governo per frenare i crolli in borsa. Uno scontro tra riformisti e conservatori su un punto centrale delle riforme promesse dal presidente Xi

...continua a leggere

Tra “New normal” e vecchie difficoltà

A che punto è la transizione verso il nuovo modello economico cinese? Il premier Li Keqiang ha sottolineato l’importanza di governare una crescita più lenta attraverso riforme strutturali di ampia portata. Ma preoccupa il declino della produttività e la rincorsa a ostacoli dei nuovi settori

...continua a leggere

La locomotiva “internet plus”

La digitalizzazione è lo strumento che promette di far decollare la manifattura cinese ai livelli di quella dei paesi più avanzati. Il programma del governo prevede l’applicazione di computer, internet e big data alle industrie. Ma è minacciato dall’ideologia e dallo zelo dei censori

...continua a leggere

La Guerra della salsa di soia fredda

“Libertà di navigazione”, “Aggressione cinese”… i neoconservatori statunitensi guidati dal ministro della difesa Ash Carter sono a caccia di un casus belli nei mari a sud della Repubblica popolare, che nel frattempo va avanti con la sua strategia di de-dollarizzazione del Pianeta

...continua a leggere