Notizie

Il 4G cinese ha 700 milioni
di utenti, WeChat elimina
le app e lancia “Mini-apps”




6a8f9-wechat-1

 

WeChat è pronta a lanciare una nuova funzione che promette di spazzare via le vecchie applicazioni. Il presidente della compagnia cinese, Zhang Xiaolong, ha annunciato che dal 9 gennaio prossimo sul più popolare social media “made in China” sarà disponibile Mini-apps, grazie alla quale si potrà accedere a una serie di servizi senza bisogno di scaricare applicazioni sullo smartphone ma, semplicemente, scannerizzando codici QR (online e offline). A differenza delle app tradizionali, questa nuova funzione non occuperà spazio sul telefono cellulare.

Zhang ha citato l’esempio dei ristoranti, dove per le ordinazioni elettroniche (pratica abbastanza comune in Cina) non ci sarà più bisogno di un software ma, appunto, basterà far leggere al proprio device il codice QR all’ingresso.

 

Come altre iniziative simili intraprese da Apple e Google, anche quella di Tencent (la società che, nel 2011, inventò WeChat) mira a fornire ai brand e alle aziende strumenti nuovi e più efficaci per raggiungere i consumatori.

 

Intanto a Pechino il Ministero della Scienza e Tecnologia (MOST) ha fatto sapere che gli utenti del sistema di telefonia mobile 4G hanno raggiunto in Cina quota 734 milioni. Dopo aver registrato quest’ennesimo record, la Cina – ha riferito il capo del dipartimento informazione del MOST, Wen Ku – mira a lanciare, commercializzandolo entro il 2020, un sistema 5G globale, con l’obiettivo dichiarato di utilizzarlo non solo per l’internet mobile, ma anche per la cosiddetta internet delle cose (IoT), che dovrebbe svolgere un ruolo centrale nella cosiddetta manifattura 4.0.



Commenti


Articoli correlati