home chi sono archivio



Huawei rischia di morire,
«Contro l’embargo Usa
rafforzare i nostri partner
e fornitori globali»

Huawei è a rischio chiusura e, per arginare gli effetti devastanti dell’embargo decretato dal presidente Usa Trump contro la compagnia cinese, proverà a rafforzare la cooperazione con i suoi partner industriali globali. «In questo momento il nostro obiettivo principale è la sopravvivenza – ha dichiarato il presidente di Huawei, Guo Ping, durante il meeting annuale […]

...continua a leggere

Diritti o profitti?
Il caso H&M e lo scontro
sui valori tra Ue e Cina
nella Nuova era di Xi

H&M non acquisterà più filati provenienti dal Xinjiang, la regione del nord-ovest della Cina tra i principali produttori mondiali di cotone, le cui autorità sono accusate di aver rinchiuso centinaia di migliaia di musulmani in campi di rieducazione politica. La compagnia svedese di abbigliamento sarebbe stata tra le principali beneficiarie di quello che lo Australian […]

...continua a leggere

I 5 “non permetteremo mai”
di Xi Jinping: nell’attesa
del successore di Trump,
il Partito blinda il Partito

Le celebrazioni per il 75° anniversario della “Vittoria della Guerra di resistenza del popolo cinese contro l’aggressione giapponese e della Guerra mondiale antifascista” sono state utilizzate da Xi Jinping per lanciare un avvertimento agli Stati Uniti: guai a chi «denigra il Partito comunista» – così ha sintetizzato in un titolo “South China Morning Post”. Un […]

...continua a leggere

Il protezionismo hi-tech
di Trump fa esplodere
in Cina gli investimenti
in microchip e AI

I divieti di fornitura ai giganti tecnologici cinesi di semiconduttori (e altre componenti essenziali) made in Usa varati dall’amministrazione Trump stanno alimentando un boom degli investimenti nel settore dei microchip in Cina, tra speranze per un rapido sviluppo della innovazione autoctona (zìzhŭ chuàngxīn) sostenuta dal Partito comunista e qualche timore per la possibile esplosione di […]

...continua a leggere

Sul coronavirus
dobbiamo credere
alla propaganda cinese
o alle panzane occidentali?

Bruxelles ha accusato Pechino di diffondere una “enorme ondata” di notizie false sul coronavirus. Mercoledì scorso, la vice presidente della Commissione Ue, la ceca Vera Jourova, ha dichiarato senza mezzi termini che il governo cinese sta conducendo «operazioni mirate per influenzare (l’opinione pubblica) e campagne di disinformazione nell’Unione europea, tra i suoi vicini e a […]

...continua a leggere

Dati personali, in Cina
con il codice civile
primi piccoli passi
per la tutela della privacy

Il nuovo codice civile cinese all’esame della sessione annuale dell’Assemblea nazionale del popolo in corso a Pechino contiene norme per la tutela dei dati personali e della privacy.   Secondo la bozza sottoposta al parlamento, ogni individuo ha diritto alla privacy e alla protezione delle proprie informazioni personali. In un paese nel quale, tradizionalmente, ai […]

...continua a leggere

Baidu propone a Pechino
un’alleanza per la gestione
dei dati personali
durante le emergenze

Baidu ha proposto al governo cinese di lavorare assieme alla gestione dell’immensa mole di dati personali raccolti dalle autorità durante l’emergenza coronavirus. La richiesta è stata avanzata da Robin Li alla vigilia della sessione plenaria annuale della Conferenza politica consultiva del popolo cinese (Cpcpc) della quale l’amministratore delegato di Baidu è uno dei 2.100 delegati. […]

...continua a leggere

Embargo Usa più duro
contro Huawei, e Pechino:
pronti a colpire Apple
e le altre big high tech Usa

Lo scontro tra Cina e Stati Uniti per il primato tecnologico ha di nuovo al centro Huawei mentre si inasprisce, coinvolgendo le principali multinazionali del settore, e intrecciandosi con la corsa per le presidenziali statunitensi. Ieri l’Amministrazione Trump si è mossa per bloccare le forniture globali di microprocessori a Huawei, il gigante della telefonia cinese […]

...continua a leggere

Consumi e innovazione,
«la Cina può fare da sé»
Il Piano quinquennale
2021-2025 sarà autarchico?

In un contesto internazionale sempre più ostile nei confronti della Cina, il prossimo piano quinquennale varato dall’Amministrazione di Xi Jinping dovrebbe essere imperniato sul rafforzamento del mercato interno, sull’innovazione tecnologica autoctona (zìzhŭ chuàngxīn) e sul benessere dei cittadini cinesi. Se non è l’autarchia, poco ci manca.   La raccomandazione arriva dall’Accademia cinese di scienze sociali […]

...continua a leggere

Intel sposa la strategia
di Trump: investimenti
nelle startup cinesi
e processori made in Usa

Il 28 aprile scorso, l’amministratore delegato di Intel, Robert Swan, aveva scritto una lettera al dipartimento della Difesa, offrendo la disponibilità della multinazionale dell’elettronica a costruire negli Stati Uniti – assieme al Pentagono – nuovi stabilimenti di microprocessori di ultima generazione. Segnalando – secondo i documenti ottenuti dal “Wall Street Journal” – la volontà di […]

...continua a leggere